mercoledì, Aprile 17, 2024

Piazze piene, urne vuote: Elly Schlein può sfatare un tabù

0
Dopo la grande manifestazione dell'11 novembre, le europee ci diranno se ad una piazza piena corrisponderà anche il consenso popolare necessario a mettere in crisi il governo delle destre

Napoli, più partner per salvare i tanti tesori della città

0
Il Comune ha deciso di costituire una società per la sola gestione del patrimonio: un ulteriore passo nella strada già tracciata dal patto per Napoli

Napoli diventa “questione nazionale”

0
Le strategie per tirare fuori la città dall’immobilismo economico e dal dissesto finanziario e la necessità di un nuovo patto tra Amministrazione e napoletani

Il tradimento della nuova DC

0
Dal 22 al 29 ottobre, a Milano, si sono riuniti i vecchi nostalgici della Democrazia Cristiana, guidati da Gianfranco Rotondi. Il rilancio di questa "nuova" DC, a detta di Rotondi, non può che avvenire affiancando lo scudocrociato al partito...

Manovra, la pesante responsabilità del Governo

0
La legge di bilancio è modesta, più che prudente. E concentra il messaggio sui redditi più bassi, ma con soluzioni tampone e senza un disegno strategico sulla crescita

Si vendono sempre meno quotidiani: dove sono finiti i lettori?

0
Il boom di internet e dei social ha sicuramente decretato questo crollo delle vendite, che prosegue inarrestabile da anni

Unire il riformismo di avanguardia e il cattolicesimo sociale

0
Nei prossimi sarà avviato un percorso iniziando da uno studio di fattibilità concreto sul territorio di Siena

Manovra, l’analisi di Baretta: “I conti non tornano” (da Formiche)

0
Si prospetta una manovra modesta: esagerata rispetto alle disponibilità e inadeguata rispetto alle necessità.

Quel discorso alla Camera del Presidente Napolitano…

1
A distanza di 10 anni dal duro discorso di Napolitano alla Camera, nel giorno della sua rielezione, c'è l’urgenza di riprendere quel filo interrotto tracciato dalle sue parole.

La Cassa del Mezzogiorno, 100 anni dopo

0
Fu un intervento straordinario, perché intendeva superare le difficoltà burocratiche e organizzative, e aggiuntivo, perché non sostituì gli altri interventi dello Stato.